#mapparoma2 - Vivere al centro costa troppo: le famiglie numerose fuori dal Raccordo


La seconda #mapparoma tratta le caratteristiche di numerosità dei nuclei famigliari mettendo a confronto la quota di famiglie con un solo componente rispetto al totale delle famiglie (a sinistra) con la quota di famiglie più numerose (4 o più componenti) rispetto al totale delle famiglie (a destra). Il livello dettaglio è ancora una volta il quartiere, ovvero la suddivisione della città in 155 zone urbanistiche omogenee in termini territoriali e socio-economici.

La numerosità del nucleo famigliare costituisce, assieme al reddito, la base per misurare la condizione socio-economica delle famiglie. In maniera del tutto simile con quanto abbiamo osservato per i livelli di istruzione, le due distribuzioni palesano una netta distinzione tra le tipologie familiari tipiche del centro e delle periferie esterne al GRA.

Su un totale di 1.157.000 famiglie, quelle con un solo componente sono a Roma 440mila, mentre quelle con almeno 4 componenti sono 202mila. Quasi mezzo milione di romani vive da solo, prevalentemente nelle aree centrali, dove le tipologie familiari sono maggiormente diversificate.


(clicca sull'immagine per ingrandire)


Quote elevate di famiglie con un solo componente si riscontrano, oltre che nel Centro Storico (53), nei quartieri XX Settembre (52,9) e San Lorenzo (55,9), ma anche in aree periferiche scarsamente abitate come Omo (57,2). Bassi valori di share sono invece caratteristici delle periferie esterne o prossime al GRA come Prima Porta (23,7), La Rustica e Borghesiana (24,3), Acilia Nord (25,8) e Torre Angela (25,9).

Le famiglie con 4 o più componenti hanno elevate quote nei quartieri fuori dal GRA: Prima Porta (29,5), Boccea (28,4), Borghesiana (28,1) e Santa Maria di Galeria (27,3). I valori minimi si riscontrano invece nelle zone centrali di San Lorenzo (8,9), Villaggio Olimpico (10,5), Testaccio (10,7) e Trastevere (19,8).


Keti Lelo, Salvatore Monni, Federico Tomassi



---------------------------------------------------------------------

Fonte: elaborazione su dati Istat - Censimento 2011




Gli autori, ferme restando le loro responsabilità per i contenuti delle mappe, sono debitori nei confronti del Croma (Centro per lo studio di Roma dell'Università Roma Tre) e di Luoghi Idea(li) per le elaborazioni, le suggestioni e gli spunti sulle attività di mappatura del territorio romano che sono state fonte di ispirazione per la nascita di questo blog.

Commenti

Post popolari in questo blog

#mapparoma20 - Le differenze di genere nei quartieri: donne più istruite ma meno occupate, soprattutto in periferia

#mapparoma19 - In quali quartieri abitano gli stranieri? Focus su rumeni, filippini, bengalesi, cinesi, ucraini e peruviani

#mapparoma7 - Il centro si spopola, le periferie e l'hinterland crescono